Commento di “Tre camere a Manhattan”

coverBuongiorno a tutti gli amici del gruppo di lettura!

Ieri sera ci siamo incontrati per parlare di “Tre camere a Manhattan”, romanzo di forte connotazione autobiografica scritto da Georges Simenon nel ’46.
Lo stesso contesto storico in cui viene collocata la storia di François e Kay.

François è un attore francese sul viale del tramonto che da pochi mesi si è trasferito a New York per allontanarsi da un matrimonio finito malamente e per cercare nuove opportunità lavorative.

Kay è una donna che ha passato la trentina e abita a New York con un’amica. Si è lasciata alle spalle anni turbolenti: un matrimonio da cui è scappata con un amante, anni di salute cagionevole trascorsi in un sanatorio e impieghi saltuari di poco conto.

Due solitudini che per caso si siedono l’una accanto all’altra al bancone di un bar, il primo di una lunga serie. I due parlano, camminano a braccetto per interi isolati fino al bar successivo dove si siedono per l’ennesimo scotch. Passano insieme la notte in un hotel piuttosto spartano e al loro risveglio la vita ricomincia dal punto in cui avevano interrotto la sera precedente. Come una giostra o uno strano rituale, i due ripercorrono le stesse strade e gli stessi bar del giorno prima.

Da questo punto in poi la storia che si dipana più linearmente: la prima camera d’albergo verrà lasciata in favore dell’appartamento di François, mentre la “terza camera di Manhattan” sarà quella di Kay, dalla quale riuscirà a recuperare i suoi bagagli per trasferirsi dal suo nuovo amante. I due dovranno temporaneamente separarsi solo quando Kay dovrà raggiungere la figlia, operata d’urgenza in Messico. Durante la sua assenza François capirà di amarla veramente e di non poter fare a meno di lei, anche se questo non gli impedirà di tradirla con un’altra donna.

La figura di François è sicuramente la più controversa all’interno della coppia. Se da un lato è il solo ad aver condotto una vita famigliare piuttosto ordinaria, sembra essere anche quello più fragile, più insicuro ed emotivamente instabile. La ricerca ossessiva dei luoghi in cui Kay ha trascorso il proprio tempo con gli amanti passati è fonte di gelosia e di rabbia per l’uomo, che finirà per riversare violentemente sulla donna. Anche dopo la riconciliazione sarà sempre lui a mettere in discussione la loro relazione, mentre Kay capirà di amarlo con largo anticipo. La complessità del rapporto non li tratterrà dall’immaginare una vita condivisa e con l’auspicio di questo progetto, i due protagonisti chiuderanno infine la porta della camera di Manhattan per volgersi altrove, verso il proprio futuro.

Impossibile non menzionare lo stile narrativo di Simenon: stupefacente per freschezza e modernità e difficilmente distinguibile da uno stile che noi considereremmo contemporaneo.

 

 

Ritornando a noi, comunico che il prossimo appuntamento del gruppo si terrà mercoledì 19 ottobre alle ore 21 presso la sala consiliare di Castelletto Ticino. Il libro, scelto sulla base delle nostre proposte, sarà “Il profumo” di Patrick Süskind.

Ai più volenterosi (ma tanto siamo TUTTI volenterosi!) si chiede anche di pensare ad un filone narrativo da proporre all’interno del gruppo, così da programmare tre/quattro titoli che siano rappresentativi. L’obiettivo è anche quello di coinvolgere altri lettori per far crescere il nostro gruppo, quindi sarebbe ottimale se i titoli fossero attrattivi per un pubblico piuttosto ampio.

Ringrazio tutti i presenti di ieri sera per la consueta bella serata di chiacchiere letterarie, è sempre un piacere!
A chi non è potuto venire, spero di rivedervi a ottobre.

Eleonora

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...