Un capolavoro di Melville: Bartleby lo Scrivano

Il racconto ha incontrato il favore di tutti i lettori del gruppo di lettura di Castelletto Ticino in virtù delle sue possibili e svariate interpretazioni. A narrare in prima persona la storia è un avvocato americano, che assume alle proprie dipendenze lo scrivano Bartleby, personaggio quanto mai enigmatico, spesso incline al rifiuto a eseguire i propri compiti mediante la spiazzante frase: “avrei preferenza di no”. Come reagire di fronte a tale apparentemente educato , ma sempre netto, opponimento? Il nostro narratore non vi riesce mai in alcun modo, lasciando sempre correre e sorbendosi le lamentele degli altri lunatici, seppur più concreti, dipendenti del proprio studio. Bartleby, infatti, è in grado di provocare questo straniante effetto di condiscendenza: malgrado il suo comportamento risulti scorretto e a tratti opportunista, per via del carattere mite e pacato nessuno ha cuore e coraggio di dargli il ben servito che a chiunque altro al suo posto spetterebbe.

Chi è dunque Bartleby alla fine? Un astuto calcolatore o il fantasma di un uomo ormai privo di interesse per la vita? Alcuni critici vi hanno ravvisato lo stesso Melville, prostrato e sfiduciato dall’insuccesso del Moby Dick, altri un simbolo della critica alla società americana dell’epoca capitalista. A ogni lettore la propria interpretazione della storia e di questo insolito personaggio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...