Doppio sogno – Doppio sogno?

71jMUu8e6xL

Racconto o romanzo? L’intensità di quest’opera non facilita nel prendere una decisione in merito. Il libro è un piacevole discorso culturale, più forse che una narrazione reale.

Il personaggio di Fridolin è molto controverso. Perché reagisce in modo così ottuso davanti alle confessioni della moglie? Forse per egocentrismo? Forse bisogna rivolgersi a Freud per avere un’idea?

Anche la moglie, Albertine, però non sembra essere molto benevola nei suoi confronti.

Una chiave di lettura dell’opera potrebbe essere quella di vedere il tema della realtà e irrealtà che si combinano. A causa della traduzione italiana molto lacunosa del libro, si corre il rischio di non capire a fondo il libro.

La presenza della maschera è incredibilmente importante. D’impatto è la presenza di questa maschera che torna spesso nel racconto sul cuscino. Il sogno si trascina in una realtà sempre più instabile; o è il sogno ad essere instabile in una realtà che fatica quotidianamente a rimanere in equilibrio.

L’aspetto introspettivo della coppia è molto interessante, che arriva sino al sadismo; tutto questo in una Vienna libera a borghese.

Fridolin (Friedrich) e Albertine (Albert) hanno il nome di un giornalista neokantiano del XIX secolo, che criticando la realtà come risultato del materialismo potrebbe dare un’idea molto più interessante di quest’opera che ha un forte stampo freudiano. Un’opera di Lange (Friedrich-Albert) è Loghische Studien che può essere riassunto in questo modo “il ragionare ha validità nella misura in cui può essere rappresentato in termini di spazio”. Se pensiamo a quanto siano importanti i luoghi e gli spazi in quest’opera “illogica” possiamo notare un forte aspetto critico da parte di Schnitzler.

Partendo dal titolo originale “Traumnovelle” (novella onirica) viene da chiedersi se non sia il racconto di un sogno in cui si trova un altro sogno. O che siano due sogni che cambino la realtà. Una cosa è certa, il libro arriva addirittura a creare l’atmosfera del complotto e delle società segrete; forse un parto puro e semplice di un sogno notturno.

Un errore da non commettere: leggere quest’opera prendendo come punto di riferimento l’opera di Kubrik; che non rispetta mai le opere da cui trae le sue idee, egli, infatti, parla la sua lingua personale.

eyes_wide_shut_tom_cruise-e1486493242182.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...